Quando si consumano per anni sempre gli stessi alimenti, specialmente in grande quantità, ad un certo punto le cellule intestinali, esauste, si ribellano a quello stesso stimolo protratto per anni e danno origine all’infiammazione da cibo.

Guarda caso, noi europei siamo reattivi a latte, frumento e lieviti e gli orientali lo sono al riso, alla soia e al mais.
Questa infiammazione, essendo a bassa intensità, inizialmente non ci da nessun sintomo e quando ce ne accorgiamo purtroppo l’incendio è in atto.

Ecco quindi che compaiono tutta una serie di fastidi, talvolta anche gravi, di natura intestinale o extra intestinale, che fino a qualche anno fa venivano genericamente identificati come intolleranze alimentari, mentre oggi vengono fortunatamente ricondotti nell’ambito dell’infiammazione da cibo.

Perché dico “fortunatamente”?

Perché l’infiammazione da cibo può essere spenta!

Probabilmente ti starai chiedendo perché ti sto parlando dell’infiammazione da cibo.
Perché è la chiave per comprendere il perché non dimagrisci anche se mangi pochissimo.
Guarda cosa accade:

Ecco spiegato il perché tante donne si chiedono perché non riescono a dimagrire anche se mangiano pochissimo!
Abbiamo capito e allora cosa bisogna fare?
La soluzione è quella di ridurre i cibi che hanno creato l’infiammazione senza eliminarli completamente dai pasti.
I passaggi fondamentali per spegnere l’infiammazione da cibo sono:

  •  Disinfiammare il corpo eliminando per un breve periodo i cibi che hanno creato l’infiammazione.
  •  Reintrodurre gradualmente gli alimenti esclusi impostando un programma di svezzamento.
  •  Impostare una dieta di rotazione portando varietà nei propri pasti per il completo recupero della tolleranza alimentare.

Il risultato di questo programma è che l’infiammazione si spegne!
Una volta che abbiamo disinfiammato l’organismo, dobbiamo fare attenzione a mantenere questa condizione di salute.

E la buona notizia e che è davvero semplice farlo. Basta solamente farci attenzione.
Uno dei primi concetti di cui ti ho parlato è che l’infiammazione da cibo si manifesta quando si consumano per anni sempre gli stessi alimenti. La soluzione quindi è quella di fare semplicemente il contrario e cioè impostare uno stile alimentare il più vario possibile.

E’ di fondamentale importanza scegliere cibi, freschi, possibilmente biologici, che siano di stagione e sempre diversi.

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *